L’Ora di Mosca, a luglio la partenza ‘morbida’ al Castello dei Paleologi

Lo fanno con un tono di voce sommesso, senza urla né l’impeto ribelle di chi ha estremo bisogno di uscire da una condizione opprimente, perché l’atmosfera e l’atteggiamento della società in questi mesi si è prevedibilmente rimodulato verso un’amara quanto realistica constatazione che sia arrivato il momento di rialzarsi, non più solo a parole.

Enrico Cazzaniga, ‘dalla strada’ all’arte per tutti

La strada come perenne spunto di partenza con cui esaminare, con un linguaggio chiaro e accessibile, progetti di carattere solidale ed ecologico, con una funzione espressamente riflessiva, quando non direttamente educativa.

Il sentiero delle sculture nel legno sul Lago di Pusiano

Fra le bellezze paesaggistiche più incontaminate della Brianza Comasca, una menzione speciale per l’idilliaco connubio natura-arte ricreato va al poetico sentiero di Casletto, sul litorale del Lago di Pusiano che unisce l’omonima frazione di Casletto, nel comune di Rogeno, alla località Moiana, nella municipalità di Merone.

Il Rinascimento incontra le avanguardie nel Cortile degli Affreschi di Carlo Brenna

Per chi ama respirare quell’aria solenne tipicamente rinascimentale, senza per questo precludersi il piacere della trascendenza onirica e simbolista suggerita da certe avanguardie, esiste un angolo idilliaco capace di regalare questo mix di emozioni mistiche che sembrano correre ben distanti dal vissuto quotidiano.

Arte come rigenerazione pubblica a Biassono: l’associazione Osculati intreccia storia e sociale

Combinare aneddoti sulla storia locale, l’arte e il sociale, non è compito semplice in tempi in cui incuriosire è diventata una vera impresa e l’assorbimento tecnologico spesso non aiuta a riprendere in mano, per esempio, documenti che ricostruiscano l’antico aspetto dei nostri paesi.

Un’isola felice fra astrazione e reale, nel limbo dei segni di Martino Brivio 🎙️

La storia dell’arte ci insegna che per leggere il reale, gli eventi della storia, le vicende religiose, piuttosto che gli episodi mitici, non si può tralasciare di prendere in esame la prerogativa illuminante rivestita dal canale dell’astrazione.

Folgorazione sulla costa bretone: l’astrazione geometrica di Michele Manzoni🎙️

A volte il pennello brillante non ha bisogno della rigida impostazione delle scuole di formazione del colore per spiccare, ma riesce per proprio conto a trovare le coordinate giuste per essere comunque notato e inserirsi con uno stile “diligente” in un panorama artistico variegato.